3^ CONVENTION HOME STAGING LOVERS

25 NOVEMBRE 2017

 

BOLOGNA

PARTECIPA ANCHE TU!

Kitchen Contest HSL 2017: è Valeria Montevecchi la vincitrice della giuria di esperti.

22-05-2017

Valeria Montevecchi, laura in conservazione dei beni culturali, nel 2008 decide di dare una svolta alla sua attività: crea la “Bottega d’arte di Valeria Montevecchi“, una wunderkammer di oggetti preziosi, mobili vintage, cornici, cuscini, tessuti, quadri e grafica antica e contemporanea.

 

 

 

Con le mie stampe e le cornici da me realizzate ho curato l’arredo di interni di centinaia di case, alberghi ed attività commerciali. La passione per l’arredo d’interni ed il mercato immobiliare in generale, mi spinge a ricercare sempre nuove soluzioni ed è così che nel 2014 frequento il corso professionale da home stager, cui sono seguite varie specializzazioni nel settore.”

 

Nasce Arte in Arredo-home staging, il cui nome si ispira alle mie competenze artistiche ed al fatto che all’interno dei miei allestimenti utilizzo sempre pezzi d’arte come quadri d’arte contemporanea e cornici nuove da me realizzate interamente a mano o vintage.” racconta Valeria sorridente ed emozionata.

 

L’arte è quindi il punto di forza dei suoi allestimenti e il motivo per cui agenti immobiliari e realtà imprenditoriali si affidano a Valeria per gli studi di home staging a Faenza.

 

Oggi tra i servizi da me proposti all’interno della mia attività principale c’è anche quello da home stager, Home shopper ed home relooker” specifica “Il mio stile originale dipende dal fatto che personalizzo i miei allestimenti con pezzi d’arte trovati in giro per il mondo, ai mercatini e alle aste, o quadri di artisti emergenti“.

 

 

 

Valeria ha trovato il giusto equilibrio tra arte e mercato immobiliare, inserendo in ogni allestimento un elemento in grado di far scattare l’effetto “wow”.

 

Sono precisa, puntuale ed attenta ai bisogni dei miei clienti. Ho una particolare attitudine ad interpretare le loro esigenze e a far emergere al meglio le potenzialità di una casa.

 

Alla domanda “Perchè hai deciso di fare l’home stager?” risponde: “Sono sempre stata attratta dal mercato immobiliare e ho acquistato le case in cui ho vissuto con uno sguardo attento anche come opportunità di investimento. Facevo home staging anche prima di conoscere questa professione ed è stata proprio la mia attenzione alla cura degli ambienti ed all’estetica della casa presentata al meglio a farmi vendere un immobile “difficile” a cavallo tra il 2010 ed il 2011, in piena crisi immobiliare.

 

Il progetto di maggior successo è stato il mio primo intervento di Home staging nel 2015, quando sono riuscita a far vendere un immobile in soli 45 gg, considerato invendibile dalle agenzie di zona per divisione degli spazi e prezzo, fermo sul mercato da più di un anno

 

Con gioia aggiunge: “Il mio migliore allestimento però è l’ultimo: un appartamento al mare datato, in cui sono intervenuta con una piccola ristrutturazione ed un allestimento fresco e più moderno.

 

Fare parte dell’associazione mi dà un valore aggiunto come professionista oltre che credo profondamente nell’unione delle forze e nella condivisione.

 

Grazie Valeria, siamo felici dei tuoi traguardi e saremo sempre qui per applaudire ogni tuo successo.

 

Ancora complimenti da tutto il CD e da tutte le tue colleghe home stager italiane.